Le canzoni non sono una delle cose più importanti in un ristorante. Può anche essere dispensabile. Ma l’ambiente sonoro è un’altra parte dell’esperienza, e una grande opzione di musica può aiutare non solo a sviluppare un’atmosfera piacevole per i commensali, ma anche a portare personalità alla proposta.

Molti proprietari non sembrano preoccuparsi se è la prima persona che passa a suonare i brani che suonano in tutta la soluzione.

Una buona opzione musicale, se possibile fatta apposta per il ristorante, è uno strumento in più per trasmettere sensazioni, che è poi quello che si cerca in un grande stabilimento gastronomico. Eppure non richiedo anche questo: Certamente andrei per i ristoranti che non suonano canzoni che è solo sgradevole.

Durante la creazione di questo breve articolo ho capito ancora più dettagli che, secondo me, è necessario considerare quando si progetta un’atmosfera musicale in un ristorante. Questi sono alcuni di essi, nel caso in cui qualcuno voglia fare il proprio elenco o chiedere a qualcun altro di farlo per lui.

consigli per scegliere la migliore musica per il tuo ristorante

1- Essere originali, evitare versioni scadenti

Se vuoi che il tuo locale sia il primo in termini di cibo, dovrebbe esserlo anche in termini di canzoni. Scegliere versioni leggere di standard rock -cosa che per qualche strana ragione accade in molti, molti ristoranti- è per la musica quello che la quinta gamma è per il cibo. Non farlo.

2- Non suonare brani che sono anche molto conosciuti

È logico supporre che più una canzone è conosciuta, più può piacere alla gente. Tuttavia siamo in un ristorante, non in una discoteca (non anche in una taverna, dove le cose cambierebbero). Il personaggio principale è il cibo e dobbiamo cercare canzoni che siano positive, se possibile intriganti, ma non anche svianti se siamo in compagnia e non vogliamo prestarvi troppa attenzione.

3- Abbassa il volume, ma non troppo

Per quanto mi piaccia la musica, riconosco che non ha senso alzare il volume in un locale gastronomico, in particolare quando, come succede, la musica che si ascolta troppo è generalmente quella che nessuno ascolta. Tuttavia, non ha nemmeno senso suonare la musica a un volume inudibile, che non ci permette di apprezzarla anche se vogliamo concentrarci su di essa. Cerca la via di mezzo, inoltre per evitare che i ristoranti alzino la quantità della voce, il che può finire in una cacofonia infernale.

come scegliere la migliore musica per il tuo ristorante

4- Selezionare soprattutto buona musica strumentale

Per la stessa ragione per cui sconsiglio di suonare brani molto conosciuti, è preferibile scegliere principalmente musica importante che lasci parlare il cibo. A volte non è un problema suonare un brano cantato (li ho inclusi nel mio elenco), ma è molto meglio farlo a intermittenza e stare alla larga da voci troppo care.

5- Cerca una musica che non disturbi, ma che non annoi.

Non si va in un ristorante per ballare, quindi è meglio evitare la musica che è troppo forte, ma questo non significa che dobbiamo mettere Kenny G (no, ti chiedo). Non volete che i vostri commensali si taglino i polsi. È preferibile trovare una musica che sia piacevole e interessante quando la stiamo ascoltando, ma che non distragga quando stiamo conversando.

6- Non usare mai e poi mai la modalità casuale

Usare la modalità shuffle è il metodo migliore per far capire che non hai impegnato quello che sta suonando in un ristorante. Se i tuoi pasti sono offerti in un ordine su una selezione di cibo, così deve essere la musica. Alcune melodie funzionano meglio rispettate da altre, e anche in un’ottima scaletta è essenziale che ci siano cambiamenti moderni, mai improvvisi, di design così come di atmosfere.

7- Ripristina regolarmente le tue playlist

Infine, è essenziale variare regolarmente le vostre playlist, per non far nascere ospiti ripetitivi. Questo non significa che dobbiamo cercare musica nuova di zecca tutti i giorni, ma preferibilmente dovremmo avere alcune liste che coprono l’intero servizio che possiamo girare spesso man mano che ne includiamo di nuove. Se il menù di degustazione si trasforma spesso, perché non la musica? Nel frattempo avete un elenco totalmente gratuito per iniziare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.